È arrivata la Sfida di Natale 2022!

Distintivo Sfida di Natale

Con tutto ciò che accade attorno a noi, potremmo perdere di vista il motivo per cui celebriamo il Natale.

Quest’anno, prenditi del tempo per riflettere sulla nascita di Gesù e unisciti a tutte quelle persone, in tutto il mondo, che si avvicinano a Dio attraverso la Sfida di Natale.

Completa un qualsiasi Piano di Natale o dell’Avvento nel mese di dicembre e otterrai il Distintivo Sfida di Natale 2022!

Visualizza più Piani

FacebookCondividi su Facebook

TwitterCondividi su Twitter

E-mailCondividi via E-mail

Festeggia l’Avvento con questi Piani Biblici.

Candela

L’Avvento è un’occasione per preparare i nostri cuori alla celebrazione della nascita di Gesù. È un momento segnato dal ricordo di tutto ciò che Dio ha fatto e dall’attesa per tutto ciò che farà.

A prescindere da cosa provi durante questo periodo, puoi trovare riposo e sicurezza nel dono dell’Emmanuele, “Dio con noi”.

Rifletti sulla speranza, sulla pace, sull’amore e sulla gioia della nascita di Gesù attraverso questi Piani sull’Avvento.

Scopri Altri Piani

FacebookCondividi su Facebook

TwitterCondividi su Twitter

E-mailCondividi via E-mail

Dove trovi il tuo valore?

Sagoma di una persona con il tramonto sull'acqua nello sfondo

Che si tratti di lavoro, relazioni o risultati, spesso troviamo il nostro valore nelle cose e nelle persone che ci circondano.

Ma cosa succede quando queste cose ci deludono?

Quando riponiamo la nostra fede in Gesù, Lui ci dona una nuova identità.

E chi dice che siamo non cambia mai.

Scopri cosa dice la Scrittura su chi siamo in Cristo con questi Piani.

Scopri Altri Piani

FacebookCondividi su Facebook

TwitterCondividi su Twitter

E-mailCondividi via E-mail

Parliamo dell’ansia.

Persona seduta

Che si tratti di difficoltà finanziarie, di una relazione tesa o di un carico di lavoro eccessivo, l’ansia trova il modo di insinuarsi nella nostra vita.

Non è una cosa di cui vergognarsi, ma non è neppure una situazione in cui sei tenuto a rimanere.

Dio promette di camminare al nostro fianco e di alleviare i nostri pesi. PermettiGli di riempirti della Sua pace attraverso questi Piani.

Scopri Altri Piani

FacebookCondividi su Facebook

TwitterCondividi su Twitter

E-mailCondividi via E-mail

“Dov’è Dio quando mi sento solo?”

Persona che guarda una distesa d’acqua

Anche quando ti senti solo, Dio è comunque con te.

Ma se Dio è vicino, perché non senti la Sua presenza o non hai la Sua pace?

Elia era un fedele servitore di Dio, eppure lottava contro la solitudine. Dopo aver sconfitto i falsi profeti di Baal, ebbe paura e si nascose in una grotta, spaventato, sconfitto e completamente solo.

Ma Dio non lo aveva abbandonato.

Se Dio ti sembra distante, ecco tre promemoria sulla Sua personalità che emergono dalla storia di Elia.

  1. Puoi essere onesto con Dio su come ti senti.

    Dio apparve ad Elia e gli chiese: “Cosa ci fai qui?”

    Elia rispose: “Sono l’unico profeta rimasto, e ora stanno cercando di uccidere anche me”.

    Elia era onesto con Dio. Aveva paura per la sua vita e dubitava di come Dio potesse usare quella situazione per il suo bene.

    Ma la sua onestà non spaventò né offese Dio.

    Come un caro amico, Dio non ha lasciato Elia nel momento del bisogno. E lo stesso vale per te. Non ti lascerà mai, né ti abbandonerà.

  2. Anche quando non ne percepisci la presenza, Dio è sempre con te.

    La vita di Elijah era in pericolo, quindi fece l’unica cosa che gli venne in mente: nascondersi.

    Quando abbiamo paura, dimentichiamo la promessa di Dio di essere con noi e facciamo affidamento sulle nostre forze.

    Anche quando dimentichiamo la promessa di Dio, Egli ci ricorda che è vicino.

    Dio disse a Elia di salire sulla montagna. Un vento potente la squarciò. Dopo il vento, un terremoto. Dopo il terremoto, un fuoco.

    Ma Dio non era nel vento, nel terremoto o nel fuoco.

    Dopo il fuoco, giunse un dolce sussurro. E fu in quel momento che Elia capì subito che Dio era con lui.

    Spesso cerchiamo Dio nei momenti difficili della nostra vita, ma Egli è anche nella quiete.

  3. Dio rivela ciò che non puoi vedere.

    Elia credeva di essere l’unico rimasto a credere ancora in Dio.

    Ma Dio rivelò che 7.000 persone in Israele non si erano convertite ad adorare Baal.

    Elia pensava fosse l’unico, ma Dio gli ricordò che non lo era.

    La solitudine non sempre proviene dall’essere soli. Può derivare anche dal pensare di esserlo.

Come Elia, forse sei in un luogo in cui ti senti isolato, abbandonato o dimenticato.

Ricorda che non devi sentire la presenza di Dio per sapere che è vicino. Dio è sempre con te.

FacebookCondividi su Facebook

TwitterCondividi su Twitter

E-mailCondividi via E-mail